BLOCCO CERVICALE ACUTO/TORCICOLLO

Il blocco cervicale o torcicollo può dipendere da alcune cause, alcune di queste affrontabili con l’Osteopatia.
In particolar modo può essere utile quando il blocco è dovuto da un’articolazione della colonna vertebrale (chiamata faccettaria), da un problema del disco (discogenico) o da una problematica muscolare (miogeno). I dolori possono essere locali o anche irradiati nella regione della spalla o dell’arto superiore.

Il blocco articolare può avvenire a seguito di un movimento improvviso o da posizioni mantenute, come posizioni lavorative o posizioni nel sonno. Il blocco con problema del disco ha un’evoluzione lenta, spesso si manifesta il giorno dopo o anche due giorni dopo dall’attività che lo ha creato ed è spesso causato da posizioni mantenute.
Il blocco miogeno può essere il risultato di tensioni miofasciali, di squilibri del piano masticatorio, sforzi o gesti ripetuti che comportano sovraccarico muscolare (sia lavorativi che sportivi), tipico anche nei pazienti che hanno una respirazione toracica alta dato che utilizzano i muscoli accessori della respirazione (quindi muscoli cervico dorsali e della zone delle spalle). Il dolore è spesso costante sia in posizioni di riposo che durante i movimenti.

L’approccio osteopatico è globale e quindi va alla ricerca delle cause meccaniche che hanno creato queste problematiche, considerando sia ciò che è accaduto durante l’episodio scatenante, eventuali recidive passate oltre che la storia del paziente. È fondamentale considerare aspetti come cicatrici, vista, masticazione, deglutizione, abitudini, come fattori predisponenti che nel tempo possono aver creato le condizioni affinché avvenissero questi blocchi.
Le tecniche osteopatiche sono scelte in base alla valutazione osteopatica, dalle caratteristiche del dolore del paziente e della sua storia (come incidenti stradali, recidive passate, interventi chirurgici, …). Nei casi acuti le tecniche hanno l’obiettivo di favorire la guarigione e di far diminuire il dolore, migliorando aspetti vascolari, diminuendo il tono muscolare e ristabilendo la fisiologica mobilità articolare. Viene effettuato un trattamento osteopatico sia dell’area dolente che delle aree limitrofe (come torace, complesso vista/masticazione/deglutizione, eventuali cicatrici, …) scelte in base al risultato dei test e della valutazione osteopatica.

le diverse specializzazioni
osteopatia + posturologia + fisioterapia
i punti di forza
perché scegliere il Dott. Cherubini
il percorso terapeutico
i 3 passi verso la guarigione
Dott. Danilo Cherubini
chi sono